Warning: Table './robertoalbanipediatra/cache_page' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_page WHERE cid = 'http://roberto-albani-pediatra.it/faq/faq/svezzamento' in /var/www/vhosts/roberto-albani-pediatra.it/httpdocs/includes/database.mysqli.inc on line 134

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/vhosts/roberto-albani-pediatra.it/httpdocs/includes/database.mysqli.inc:134) in /var/www/vhosts/roberto-albani-pediatra.it/httpdocs/sites/all/libraries/bad-behavior/bad-behavior/screener.inc.php on line 9

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/vhosts/roberto-albani-pediatra.it/httpdocs/includes/database.mysqli.inc:134) in /var/www/vhosts/roberto-albani-pediatra.it/httpdocs/includes/bootstrap.inc on line 729

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/vhosts/roberto-albani-pediatra.it/httpdocs/includes/database.mysqli.inc:134) in /var/www/vhosts/roberto-albani-pediatra.it/httpdocs/includes/bootstrap.inc on line 730

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/vhosts/roberto-albani-pediatra.it/httpdocs/includes/database.mysqli.inc:134) in /var/www/vhosts/roberto-albani-pediatra.it/httpdocs/includes/bootstrap.inc on line 731

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/vhosts/roberto-albani-pediatra.it/httpdocs/includes/database.mysqli.inc:134) in /var/www/vhosts/roberto-albani-pediatra.it/httpdocs/includes/bootstrap.inc on line 732
Frequently Asked Questions - svezzamento | roberto-albani-pediatra.it
  • warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/vhosts/roberto-albani-pediatra.it/httpdocs/includes/database.mysqli.inc:134) in /var/www/vhosts/roberto-albani-pediatra.it/httpdocs/includes/common.inc on line 153.
  • warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/vhosts/roberto-albani-pediatra.it/httpdocs/includes/database.mysqli.inc:134) in /var/www/vhosts/roberto-albani-pediatra.it/httpdocs/sites/all/libraries/bad-behavior/bad-behavior/screener.inc.php on line 9.

Frequently Asked Questions - svezzamento

Marta ha 4 mesi e mezzo e nell'ultimo mese è cresciuta 200 gr. e 3 cm. La pediatra dice di svezzarla ma lei non ne vuole sapere e non vuole neanche la bottiglia, cosa devo fare? Io sto continuando ad allattarla al seno.

Non ha senso tentare di far mangiare un bambino che non ne ha voglia. Faccia con calma e aspetti che Marta sia pronta. Lo svezzamento si può iniziare anche a sei mesi. Anzi la maggior parte dei nutrizionisti oggi consiglia di non iniziare prima dei sei mesi.

Ho un bambino di quasi cinque mesi. Da sempre e' un gran mangione e molte volte anche in passato ha voluto poppare anche per ore, e ho avuto l'impressione che la sua gran richiesta di latte fosse dettata dalla necessità di un rapido accrescimento poi confermato da peso e lunghezza. ora, dato che provo molta stanchezza e spossatezza in seguito ad un allattamento al seno esclusivo , il bimbo da segni di un nuovo grande appetito, che mi ha costretta la settimana scorsa a dargli un omogeneizzato di mela che avevo in casa , col quale si e' calmato (dopo avere pianto a lungo per fame , ma avere pianto ancor più dopo avere visto che dal seno già torturato per molto , non fluiva certo la quantità di latte dell'inizio poppata ). ho offerto anche al bambino (una volta al giorno negli ultimi 4 giorni) una pappa ad ora di pranzo... in conseguenza ha molto gradito, non ha più chiesto extra degli extra di latte , ha atteso appieno il tempo tra una poppata e l'altra e ha anche riposato di più . Ora so che le nuove linee guida consigliano di iniziare lo svezzamento dal sesto mese di vita compiuto, ma mi domando se effettivamente una poppata al giorno (fino a quella data-poi passare anche alla seconda) possa creargli problemi, visto comunque che continuerebbe per gli altri cinque pasti a prendere latte mio,e che la mia prima figlia (di 5 anni) ha preso latte artificiale da quando aveva due mesi e ha iniziato lo svezzamento al quarto mese compiuto,e non mi sembra certo avere avuto problemi o mancanze. scusi la prolissità , ma tendenzialmente la giovane età (22) e la precisione mi caratterizzano oltre alla continua voglia di informazioni. la ringrazio.

Lei ha ragione, essere rigidi nel seguire linee guida porta spesso più sofferenze che benefici. Agisca pure di istinto, seguendo il suo buon senso (di cui è ovviamente dotata) e non si lasci intimidire da "autorevoli consigli". Ricordi che comunque l'alimentazione di un bambino non deve essere regolata da prescrizioni mediche e che il cibo deve essere innanzitutto un piacere.

Vorrei sapere quando ritiene debba essere inserito nell'alimentazione del bambino il pesce e i cereali.

Al contrario della maggioranza dei miei colleghi, ritengo che tutti i cereali, anche quelli contenenti glutine, si possano introdurre entro il sesto mese. Il pesce, poche settimane dopo, entro il settimo.

Ha 6 mesi, molto appetito e mangia volentieri anche la pappa della sera, lo allatto ancora, ma da circa 2 settimane si sveglia durante la notte anche 4 volte. E' possibile che mangi troppo? Ho provato a non dargli la cena e piange per la fame.

No, non può mangiare troppo. Ma, come la maggioranza dei bambini allattati al seno dopo i sei mesi, ha cominciato a svegliarsi solo per riprendere "contatto" con lei. Il mio consiglio in queste circostanze è di prendere una decisione ben precisa: 1. o continuare a rispondere con calma e disponibilità ai suoi richiami notturni fino a che lui non si deciderà a dormire più a lungo e senza interruzioni (forse entro i due anni di vita) 2. oppure smettere drasticamente di rispondere ai suoi richiami, senza preoccuparsi del suo pianto, anche se dura la prima volta alcune ore. Qualsiasi sua decisione è legittima e non comporta danni alla personalità del bambino.

Secondo il pediatra mia figlia Chiara, sei mesi e mezzo, ancora allattata al seno ma che ha anche iniziato lo svezzamento dal 4 mese, può ora mangiare di tutto, compreso l'uovo. A me sembra eccessivo. Che ne pensa?

In realtà, tutto ciò che si dice oggi sullo svezzamento è arbitrario ed esagerato. Preferisco l'esagerazione del suo pediatra a quella dei pediatri che danno l'impressione che i cibi siano veleno per un bambino. Comunque, se un piccolo è destinato a manifestare un'allergia a un cibo, questo averrà sia che il cibo venga introdotto a sei che a nove mesi. Non è vero insomma che un'introduzione precoce provochi un'allergia che non si verificherebbe se il cibo venisse offerto più tardi.

Riccardo compie oggi 6 mesi e pesa kg 8,350, ma esattamente un mese fa dallo stesso pediatra pesava kg 8,300. E' possibile che sia aumentato così poco? Sarà stato un errore nel pesarlo la volta scorsa, ma di quanto ci si può essere sbagliati! La lunghezza è aumentata di 2 cm (70) e la cc di 1 cm (43,5). Com'è possibile soprattutto considerando che mangia pappe, latte (materno) e frutta con gran gusto e appetito? Il pediatra mi ha anche detto di diminuire la frutta (3 vasetti al giorno), ma è vero che può far male? La ringrazio.

Innanzitutto butti la bilancia: non è affatto un buon mezzo per giudicare la crescita di un bambino. Basta guardarlo, almeno io faccio così. Poi non ascolti il suo pediatra: il cibo deve essere innanzitutto un piacere e, se a suo figlio piace la frutta, gliene dia quanta ne vuole, sarà lui stesso, un giorno, a dire basta.

Ho iniziato da circa 3 settimane ad introdurre le prime pappine nell'alimentazione di mia figlia che ha 6 mesi e 1/2. Inizialmente forse la curiosità la portava ad assaggiarla ma ora la rifiuta completamente. Per tale ragione, su consiglio della mia pediatra, ho cercato di interrompere per qualche giorno per poi riprendere senza però alcun risultato. Attendo un suo consiglio in merito.

L'introduzione dei cibi solidi deve essere un gioco, una cosa che il bambino deve imparare ad amare, mai un'imposizione legata alla paura che il bambino non mangi. Ogni bambino ha le sue preferenze e i suoi ritmi. Si fidi, aspetti tutto il tempo che è necessario perché sua figlia accetti volentieri le pappe solide, anche se preferisce continuare solo con il latte per alcuni altri mesi. Non c'è fretta.

Dr. Albani, sono la madre di Giovanni, un bambino di 13 mesi. Ho appena fatto l'ultima visita dal pediatra, che finora mi ha sempre dato indicazioni precise su quantità e qualità dei cibi da introdurre. Questa volta, seppure contenta nel sentirmi dire che adesso il bimbo può mangiare tutto, sono rimasta un po' disorientata: non è facile per una mamma ansiosa come me passare da un'alimentazione pesata e limitata a un certo numero di cibi, seppure varia (carne, pesce, uovo, ricotta, mozzarella) ad un'alimentazione"libera". In particolare vorrei sapere come introdurre i legumi, che finora Giovanni ha assaggiato in modica quantità nel minestrone (1/2 cucchiaino di piselli), sia riguardo alle quantità che al come proporli. La prego di specificarmi anche se le quantità che mi indicherà sono riferite al prodotto fresco o a quello secco. So che non è nel suo stile indicare ferree regole con i bambini, ma per le prime volte questo potrebbe darmi sicurezza, per poi "allentare" come mi ha suggerito il mio pediatra. Vivo questo periodo di cambiamento con un po' di ansia, un po' per carattere, un po' perché da qualche giorno Giovanni non vuole più il piatto unico, ma pastasciutta e poi secondo, e la preparazione del secondo in una forma per lui adatta (ha soltanto sei denti) mi crea qualche difficoltà. Grazie come al solito per i suoi preziosi consigli, dati col cuore oltre che con la professionalità.

Cara signora, sono d'accordo col suo pediatra. Anzi poenso che purtroppo oggi in Italia l'alimentazione dei bambini è troppo "medicalizzata". I bambini si sanno regolare benissimo da soli nella scelta dei cibi e nel consumarne le quantità che sono loro necessarie. Un bambino di 13 mesi deve essere libero di mangiare se vuole e cosa vuole. Punto e basta. Non si faccia guidare dalla paura, ma piuttosto dal coraggio. Se vuole qualche indicazione in più sull'alimentazione di un bambino, legga il mio libro "Nutrire tuo figlio", che può acquistare sul mio sito, alla sezione "Libri".

A 7 mesi non riesco ancora a far mangiare la 1a. pappa - odia il cucchiaino (anche il biberon) - ho provato ad insistere per più giorni e poi sospendere, continua a piangere e si rifiuta di mangiare Posso continuare ad allattarlo soltanto al seno oppure devo lottare! Per me il momento della pappa è diventato un incubo e penso proprio anche per lui Cosa mi consiglia? La ringrazio.

Le consiglio di non insistere. Il cibo, lo ricordi, deve essere soprattutto un piacere. Evidentemente non è ancora pronto. Dal punto di vista nutrizionale, il latte materno può andar bene anche fino a un anno. Cerchi di introdurre il cibo come un gioco, un assaggino ogni due o tre giorni, sorridendo e scherzando e non preoccupandosi se lui non lo accetta. Legga, se vuole, il mio libro "Nutrire tuo figlio"...

seguimi su

http://www.secretscotland.org.uk/hunny/discreetabortive.php?page=841&qlvc=2702ab5e9727bfc9052cd9080